News

News

Home   >   News   >   Il retail moda attacca la moda renato borghi se ne frega del dettaglio
 

IL RETAIL MODA ATTACCA LA MODA. RENATO BORGHI: SE NE FREGA DEL DETTAGLIO

15/01/2018 /

IL RETAIL MODA ATTACCA LA MODA RENATO BORGHI SE NE FREGA DEL DETTAGLIO

Sul numero di dicembre della rivista di moda Pambianco è stata pubblicata l’intervista al Presidente di Federazione Moda Italia, Renato Borghi, in occasione della rielezione per acclamazione all’unanimità alla guida della più importante Federazione del dettaglio Moda italiana: “Abbiamo un futuro. A testimoniarlo è da un lato la crisi dei department store e dall’altro la riscoperta del negozio vicinale, che offre molte marche per ognuno e non una marca per tutti.
"La nostra è una distribuzione democratica”, ha affermato Borghi nella sua relazione, durante la quale ha elencato i punti del programma per il nuovo quinquennio di presidenza. I temi cruciali sono la formazione specialistica da attuare attraverso una Fashion Digital Academy, l’innovazione e la costituzione di reti d’impresa.
Su quest’ultimo punto, Borghi si è soffermato facendo emergere un elemento di contrasto tra commercianti e produttori. “Dobbiamo metterci assieme, costruendo reti di impresa e consorzi di acquisto, perché da soli siamo troppo deboli. I produttori se ne fregano, fanno gli outlet, delocalizzano il 90% della produzione e questa è la vera truffa del made in Italy”. Borghi ha inoltre proposto il lancio della giornata nazionale di valorizzazione del dettaglio indipendente e delle piccole imprese, sul modello dello Small Business Saturday statunitense, e auspicato che sia introdotta la web tax “per un miglior equilibrio concorrenziale”.

Letta 312 Volte


“L'eleganza non consiste nell'indossare un vestito nuovo”

Coco Chanel